vai al contenuto. vai al menu principale.

La città di Ceva appartiene a: Regione Piemonte - Provincia di Cuneo

ATTIVITA' DI CONTRASTO AL CALABRONE ASIATICO VESPA VELUTINA

ATTIVITA' DI CONTRASTO AL CALABRONE ASIATICO VESPA VELUTINA

ATTIVITA' DI CONTRASTO AL CALABRONE ASIATICO VESPA VELUTINA

29 giugno 2018

Vespa velutina è un calabrone alieno invasivo di origini asiatiche arrivato per la prima volta in Europa nel 2004 in Francia e presente in Italia dal 2012, diffuso in particolare nella Liguria di ponente dove ha colonizzato un’area di 1.110 km2. Il calabrone asiatico è presente anche in Piemonte dal 2013, anno in cui un primo nido è stato ritrovato nel comune di Monasterolo Casotto (CN). Il Monregalese è l’area nella quale gli adulti di V. velutina sono stati egolarmente osservati in questi anni. Il calabrone asiatico preda le api e costruisce colonie di grandi dimensioni anche in aree urbane, rappresenta quindi un pericolo per la biodiversità e una fonte d’allarme per i cittadini. Con il Regolamento Europeo 1141 del 14 luglio 2016, entrato in vigore il 2 agosto 2016, la specie è stata inserita nella “black list” delle specie invasive e “gli Stati membri dell’Unione Europea sono tenuti a sviluppare un sistema di individuazione precoce e di rapida eradicazione, quando possibile, per le specie presenti nella lista, o misure di controllo e gestione per le specie già ampiamente diffuse
sul territorio.” Dal 2015 è attivo in Piemonte e Liguria il Progetto LIFE STOPVESPA, approvato e cofinanziato dalla Commissione Europea e coordinato dal Dipartimento di Scienze Agrarie, Forestali e Alimentari
dell’Università di Torino. Il progetto, che ha la finalità di individuare sistemi di contenimento per contrastare lo sviluppo di V. velutina in Italia, svolge le attività in coordinamento con gli Assessorati Agricoltura delle Regioni Piemonte e Liguria e con la collaborazione di squadre di Protezione Civile
e dei Vigili del Fuoco, e sarà attivo fino a luglio 2019. In Piemonte le attività di monitoraggio sono gestite principalmente dall’Associazione Produttori
Apistici del Piemonte - ASPROMIELE, partner del progetto LIFE STOPVESPA.
In relazione a quanto sopra esposto, tenuto conto del fatto che la V. velutina è insediata nella provincia di Cuneo, si chiede la collaborazione del Comune per:
- divulgare le informazioni sensibilizzando la popolazione e coinvolgendo in particolare la Polizia Locale e i soggetti che già intervengono a livello comunale in qualità di unità di Protezione Civile http://www.vespavelutina.eu/Portals/0/Users/152/52/152/LIFE%20STOPVESPA%20-%20Leaflet%20Identificazione%20Specie.pdf?ver=2018-06-
19-093349-767;
2: http://www.vespavelutina.eu/Portals/0/Users/152/52/152/Brochure%20-%20Life%20STOPVESPA.pdf?ver=2017-07-13-105913-977
Università degli Studi di Torino - Dipartimento di Scienze Agrarie, Forestali e Alimentari - Largo Paolo Braccini 2
10095 Grugliasco (Torino) - Italy (+39) 011 670 8584 - 8586 e-mail: marco.porporato@unito.it
Associazione Antincendi Boschivi o altre realtà associative, ai quali per primi pervengono
segnalazioni di vario genere dalla cittadinanza.
- inoltrare eventuali segnalazioni di V. velutina al progetto LIFE STOPVESPA, in modo da organizzare interventi tempestivi per la neutralizzazione dei nidi e il controllo delle popolazioni. Nell’ambito dell’attività di divulgazione, il progetto ha elaborato dei materiali informativi al fine di fornire nozioni di base e chiavi di riconoscimento per l’identificazione di individui e nidi di V. velutina
(Leaflet 1, Leaflet 2)*. Ci auguriamo che i suddetti documenti possano essere di aiuto per il personale chiamato ad eseguire gli interventi e per tutta la cittadinanza
Lo staff del progetto LIFE STOPVESPA è a disposizione per fornire qualsivoglia informazione in merito.
Le segnalazioni possono essere effettuate a:
- Progetto LIFE STOPVESPA, www.vespavelutina.eu - info@vespavelutina.eu
- ASPROMIELE, Tecnico Apistico Cuneo (cell. 346 6027829) - Uffici Cuneo (tel. 0171 693689)
- Università di Torino, Vespa Emergency Team (cell. 335 6673358)

Allegati